Implantologia

E’ quella branca della chirurgia orale che si preoccupa di ricostruire il patrimonio di denti perduti in modo simile a quello naturale per ovviare all’utilizzo di fastidiose ed indesiderate protesi rimovibili(dentiere e scheletrati) od a protesi fissate ai denti vicini a quelli persi che fungono da pilastri(ponti). L’implantologia consiste quindi nell’alloggiamento nell’osso mandibolare o mascellare di impianti che nella maggior parte dei casi hanno la forma di una vite ed il cui materiale di costruzione è il titanio, un materiale largamente usato in chirurgia per la sua biocompatibilità. Tale materiale non solo ha una neutralità biologica, quindi non da rigetto, ma le sue caratteristiche strutturali fanno si che si verifichi quel processo chiamato “osteointegrazione” cioè l’incorporamento totale nella compagine ossea, facendo si che l’impianto sia del tutto simile alla radice di un dente naturale. Questo processo avviene nell’arco di circa 4-6 mesi dopo il quale si potrà allestire la fase protesica sfruttando l’impianto per la sostituzione di uno o più elementi dentari o come pilastro su protesi rimovibili. In alcuni casi l’alloggiamento chirurgico vero e proprio può essere effettuato in un unico tempo(impianti a carico immediato) oppure come nella maggior parte dei casi in due tempi(una piccola incisione gengivale per permettere l’applicazione della vite di guarigione). Con le metodiche più recenti ed i materiali di ultima generazione la percentuale di successo della terapia impiantare è di oltre il 90%.

Implantologia

Controindicazioni

Oltre alle varie malattie sistemiche (diabete, osteoporosi, malattie metaboliche, gravi turbe cardiache, etc.) non devono essere sottoposti ad implantologia pazienti che non sono stati educati ad una scrupolosa igiene orale. Mancando infatti nell’impianto quella connessione gengivale biologica chiamata legamento parodontale che invece esiste nel dente naturale, l’osso di sostegno dell’impianto è particolarmente vulnerabile alle infezioni. La placca batterica una volta superata la barriera gengivale si propaga lungo l’impianto diffondendo l’infezione all’osso più profondo (perimplantite) determinando l’espulsione dell’impianto. Anche il fumo rappresenta una controindicazione relativa in quanto la probabilità di successo degli impianti in pazienti fumatori è sensibilmente più bassa.

Durata dell’impianto

L’osso che sostiene gli impianti va incontro ad un fisiologico riassorbimento calcolabile in circa 0,2 mm. l’anno oltre a ciò esistono meccanismi di usura dei manufatti protesici e dei materiali che si trovano nel cavo orale. Possiamo tuttavia prevedere un successo impiantare, quando tutte le condizioni sono soddisfatte, di circa 10-15 anni. Questo successo può essere ottenuto soltanto con una accurata igiene orale e controlli periodici in quanto la placca batterica che si deposita intorno all’impianto è la responsabile della sofferenza gengivale e di conseguenza del riassorbimento osseo.

Quando si possono inserire gli impianti

Occorrono le condizioni necessarie intendendo per ciò una sufficiente quantità e qualità dell’osso. Questo si deve pianificare preventivamente attraverso studi radiologici specifici come le radiografie dei mascellari ma soprattutto attraverso una specifica metodologia TAC che va sotto il nome di”Dental-Scan”. Con questo protocollo diagnostico si possono verificare sia i volumi ossei che la tipologia dell’osso stesso. Qualora qust’ultimo non sia sufficiente si può ricorrere a quelle tecniche chirurgiche pre-implantari come gli innesti ossei, rialzo del seno, rigenerazione ossea guidata, (vedere chirurgia orale) che hanno il compito di aumentare la quantità di osso per permettere l’alloggiamento dell’impianto.

Metodica implantare usata

nel nostro studio vengono utilizzati impianti in titanio prodotti e confezionati secondo le normative europee e le metodiche implantari più accreditate nel mondo.

messi, marco, macerata, studio, dentistico, dentista, odontoiatria, protesi, ortodonzia, impianti, implantologia, gnatologia, chirurgia, maxillo facciale, mandibola, sbiancamento, igiene, pulizia, dente, denti, dentale, dentiera, lifting, rughe, biolifting, radiofrequenza, ritidectomia, bellezza, estetica, antiage, trucco, benessere, beauty, sorriso, trattamenti, dieta, salute


Iscrizione all'Albo dei Medici Chirurghi della Provincia di Macerata N. 1498 del 31-05-1988. Tutte le informazioni pubblicate nel presente sito web sono diramate nel pieno rispetto delle linee guida del Codice di Deontologia Medica sulla "Pubblicità dell'informazione sanitaria" del 06/04/2007.
Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.
I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questo sito nonchè i link ad altri siti presenti sul web hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità. Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.
Studio dott. Messi Marco, Via Giuseppe Valadier, 29 62100 Macerata MC, Tel/Fax 0733 31412, P.IVA 01048270431, PEC , leggi l'informativa su privacy,cookies,esonero e limitazioni da responsabilità..